Rivoluzioni mancate: che fine hanno fatto i Google Glass?

da

Condividilo sui Social Network…
Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+1Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0Email this to someone

Anche il più distratto tra gli appassionati di tecnologia avrà notato che, dei rivoluzionari e fantascientifici occhiali a realtà aumentata, i Google Glass, sembra essersi persa ogni traccia. Sono passati più di due anni dalla loro creazione, eppure, di commercializzazione o sviluppo nemmeno l’ombra, o quasi. Oggetti che avrebbero dovuto rappresentare il futuro, mentre oggi sembrano vittime designate di un pietoso e fallimentare destino. L’ultima notizia in merito alla produzione dei Google Glass risale al primo trimestre 2014, periodo nel quale è stata annunciata la produzione degli stessi da parte del gruppo Luxottica.

Schema degli occhiali a realtà aumentata Google Glass

Schema degli occhiali a realtà aumentata Google Glass

In vendita solo negli Stati Uniti al prezzo di 1500 dollari (tasse escluse), il destino di questi occhiali tecnologici sembra segnato, in negativo. Dalle ultime e affidabili indiscrezioni, sembra che i problemi legati a questo progetto siano molteplici. Sviluppatori che fuggono, spaventati, anche, dalle questioni di privacy, già sollevate più volte, che bloccherebbero lo sviluppo delle app e la possibilità di sviluppare software completi per sfruttare tutte le funzionalità dei Glass. In aggiunta, sembra che gli stessi promotori del prodotto, Sergey Brin (co-fondatore di Google) su tutti, abbiano accantonato ogni entusiasmo, cessando ogni investimento su essi.

Una vecchia immagine di Sergey Brin, co-fondatore di Google, con i Glass indossati.

Una vecchia immagine di Sergey Brin, co-fondatore di Google, con i Glass indossati.

Sviluppatori in fuga e mercato inesistente, con queste premesse, nessuno è disposto a investire, rischiando di perdere tempo e denaro. L’agenzia di stampa Reuters ha provato a contattare alcuni sviluppatori, chiedendo le loro intenzioni nei confronti dei Google Glass. La risposta, per più della metà di essi, è stata la medesima, “ci tiriamo indietro perché non ci sono margini per lavorare al prodotto e guadagnare denaro”.

I Google Glass, progetto futuristico che non ha mai preso piede nella realtà.

I Google Glass, progetto futuristico che non ha mai preso piede nella realtà.

Caratteristiche tecniche di tutto rispetto con utilità indubbia e rischio di diventare ridicoli indossandoli, giusto per riassumere quello che in realtà sono davvero i Google Glass, possiamo dire che sono dotati di fotocamera da 5 Mpx, in grado di registrare video in HD Ready a 720p, il fantascientifico ma reale audio a conduzione ossea, connessione wi-fi e Bluetooth e 12GB di memoria con possibilità di sincronizzare i dati con il Cloud di Google. Per la cronaca, sono in grado di simulare uno schermo di 25 pollici da due metri di distanza, davvero niente male. Infine, la loro compatibilità è garantita con qualsiasi smartphone o tablet in commercio, con il quale possono operare e scambiare dati. Ma il tempo trascorre inesorabilmente, e di tutto ciò, non ci resta che la cronaca di un nulla di fatto.

RIPRODUZIONE RISERVATA ©

Condividilo sui Social Network…
Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+1Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0Email this to someone

Protetto da Copyscape