Banner e Pop-up, l’amaro in bocca della pubblicità online

da

Condividilo sui Social Network…
Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+1Share on LinkedIn1Pin on Pinterest0Email this to someone

Il modello di partenza è quello della pubblicità televisiva, filmati di spot commerciali, di durata variabile, che affiancano la programmazione ufficiale secondo tempi e modo stabiliti dalle emittenti stesse. Il web, da qualche anno a questa parte, ha sviluppato la sua rete commerciale fatta di prodotti efficaci per guadagnare soldi su internet. Tuttavia, se nel caso della televisione lo spot offre una visione prettamente passiva, costringendo l’utente ad osservare la promozione oppure a cambiare canale, nel caso di internet esistono decine di sistemi pubblicitari che, una volta inseriti nelle pagine, possono assumere i comportamenti più disparati sui browser degli utenti.

Pop-Up Banner

Purtroppo, il mercato della pubblicità online non si è posto limiti, ed oggi sul web esistono innumerevoli modi per fare pubblicità, dal semplice banner a sistemi più complessi ed invasivi.

BANNER NORMALE, SEMPLICE E LEALE – Il banner è la storia della pubblicità sul web, è stato il primo sistema di sponsorizzazione online ed ancora oggi è il più utilizzato. Nella sua forma normale rappresenta un formato standard affidabile, non invasivo, che compare sotto forma di riquadro (immagine, gif, video, ecc…) all’interno di un’area statica del sito e reindirizza l’utente al sito web dell’inserzionista solo se viene effettuato un click. Il nostro sito ha deciso di utilizzare esclusivamente questo formato poiché è assolutamente innocuo ed è il visitatore stesso a scegliere se cliccarci sopra o meno.


Esistono diversi tipi di banner di dimensione diversa a seconda della spazio della pagina web nel quale vengono ospitati. I banner possono essere statici o animati e possono presentarsi anche sotto forma di Spot Cover e Box Promoredazionali acquisendo in alcuni casi tipologia expanding che, in seguito al passaggio del mouse da parte del navigatore, mostrano una creatività inserita in una particolare posizione ed il banner si espande sino a ricoprire una più ampia porzione della pagina.

FORMATI DI BANNER DISPONIBILI:

– 468 x 60 pixel – FullSize Banner
– 234 x 60 pixel – Half Banner
– 88 x 31 pixel – Micro Bar
– 120 x 90 pixel – Button 1
– 120 x 60 pixel – Button 2
– 120 x 240 pixel – Vertical Banner
– 125 x 125 pixel – Square Button (anche 250×250)
– 728 x 90 pixel – Leaderboard
– 120 x 600 pixel – Skyscraper (Grattacielo – si sviluppa in verticale)
– 160 x 600 pixel – Wide Skyscraper (Grattacielo Largo)
– 180 x 150 pixel – Rectangle (Rettangolo)
– 300 x 250 pixel – Medium Rectangle (Rettangolo Medio)
– 336 x 280 pixel – Large Rectangle (Rettangolo Largo)
– 240 x 400 pixel – Vertical Rectangle (Rettangolo Verticale)
– 300 x 415 pixel – Premium Obc
– 300 x 600 pixel – Vertical Half Page (Mezza Pagina Verticale)
– Expanding Footer

Posizione e nome dei principali tipi di banner statici

Posizione e nome dei principali tipi di banner statici

PRE-ROLL/MID-ROLL/POST-ROLL – La conseguenza diretta per i navigatori che si imbattono in questa tipologie di banner è quella di trovarsi al cospetto di una pagina inaspettata, non richiesta. Solitamente con i banner di categoria “Pre-Roll” la pagina del sito internet viene sostituita per qualche secondo da uno spot video a tutto schermo che non può essere skippato. Un vero e proprio grattacapo.

Banner video a copertura totale proposto da un Blog concorrente al nostro.

Ecco un fastidioso banner video a copertura totale proposto da un Blog concorrente al nostro. All’apertura del sito  si apre una pagina con tanto di video di spot ad apertura automatica.

BANNER SLIDE-IN, LA SPINA NEL FIANCO – La slide-in è una pubblicità che appare in forma di box laterale scorrevole, solitamente sul lato sinistro dei siti ospitanti. A differenza del semplice banner, lo slide-in è rappresentato da una finestra che si espande automaticamente all’apertura della pagine internet e si richiude da sola dopo alcuni secondi mentre spesso è possibile richiuderla manualmente tramite un tasto. L’impatto per l’utente è di maggior spessore rispetto al banner ma può infastidire i navigatori disincentivando la visita della pagina stessa. Sono in aumento gli slide-in laterali rappresentati da video pubblicitari che si aprono automaticamente.

Esempio di banner Slide-in, scorrevole da sinistra con possibilità di chiusura tramite apposito tasto.

Esempio di banner Slide-in, scorrevole da sinistra con possibilità di chiusura tramite apposito tasto.

BANNER SITE-UNDER, OSPITE INDESIDERATO – Il formato Site-under, a mio modesto parere il peggiore di tutti, paragonabile ad un vero e proprio malware, rappresenta una pagina che appare automaticamente dietro al sito visitato dall’utente, spesso ignaro dell’accaduto. Solitamente la pagina “malware” si apre solo quando si chiude la finestra del browser e si chiude come una normale pagina web. I siti che utilizzano questo sistema pubblicitario intendono massimizzare i guadagni poiché ad ogni apertura di pagine viene corrisposto una percentuale di introito commerciale. Siti internet che adottano questo sistema pubblicitario, in costante aumento, sono da evitare.

Quanto descritto è solamente una piccola goccia di un vasto e profondo mare inquinato. Tornerò sicuramente sull’argomento, nel frattempo mi piacerebbe sapere qualcosa di voi. Quale banner detestate maggiormente?

RIPRODUZIONE RISERVATA ©

Condividilo sui Social Network…
Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+1Share on LinkedIn1Pin on Pinterest0Email this to someone

Protetto da Copyscape