Il motore di ricerca marchiato Facebook

da

Condividilo sui Social Network…
Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0Email this to someone

A pochi giorni dalla quotazione in borsa di Facebook, la competizione tra la società di Zuckerberg e Google sembra più che mai aperta e pare che la regina del Social Network stia recuperando sempre più terreno di mercato nei confronti del colosso della ricerca web.

Mark Zuckerberg, il fondatore del Social Network Facebook

I due marchi non hanno mai visto come un grosso problema l’esistenza della concorrente, tanto che i servizi principali delle due piattaforme sono sempre stati differenti. Solo la recente introduzione del social Google + le attività dei due marchi hanno iniziato a sovrapporsi, rendendo l’antagonismo sempre più netto ed ardente.

La notizie di questi giorni è invece molto interessante e riguarda Facebook, che secondo fonti molto attendibili, raccolte dalla redazione di Passione Tecnologica, starebbe realizzando un motore di ricerca per combattere Google con la sua stessa arma di lavoro.

Facebook presenterà un motore di ricerca proprio

Il motore di ricerca di Facebook, al quale starebbe lavorando uno staff di 24 ingegneri, guidati da un ex dipendente Google, dovrebbe essere integrato all’interno del social network e consentirebbe la ricerca di contenuti esterni alla sua piattaforma web. L’attuale modulo di ricerca integrato nella versione di Facebook, utilizzato per cercare utenti, pagine e gruppi, presenta diverse lacune e risulta essere l’elemento più criticato dell’intera struttura sociale.

La competizione globale tra Facebook e Google

Effettuare ricerche web all’interno della pagina Facebook, senza dover uscire dalla propria pagina, tenendo sotto controllo notifiche, messaggi e chat, potrebbe rendere superfluo l’accesso al vecchio e caro Google, ma dovrà essere garantita la semplicità ed efficenza delle ricerche, che Google ha ottimizzato ed innovato nel corso degli anni grazie all’esperienza acquisita sul campo.

La presenza nello staff di Facebook di un ex dipendente di Google non dovrebbe essere sufficiente per garantire la realizzazione di un prodotto di qualità superiore rispetto all’attuale versione del motore di ricerca, ma le sorprese sono dietro l’angolo.

Certamente la notizia di un possibile nuovo e potente concorrente non farà piacere a Google che potrebbe sfoderare altre armi nei confronti dell’ormai scomodo concorrente.

Tutti i Diritti sono Riservati © – PassioneTecnologica.it

 

Condividilo sui Social Network…
Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0Email this to someone

Protetto da Copyscape