I lati oscuri del calcio, i goal fantasma

da

Condividilo sui Social Network…
Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0Email this to someone

Oggi parliamo di calcio, prendendo spunto dal clamoroso goal fantasma realizzato dal Milan ai danni della Juventus e non convalidato dall’arbitro nel corso della  partita dello scorso Sabato 25 febbraio. Ufficialmente, non vogliamo insinuare il contrario, l’arbitro e soprattutto il guardalinee non si sono accorti che il pallone abbia completamente varcato la linea di porta di almeno mezzo metro. Eppure, osservando il fotogramma postato sotto, sembra piuttosto evidente che il pallone fosse completamente entrato. Il risultato di questa partita, come quello di molte altre con casi simili, è stato indubbiamente falsato. Ora, poiché nel 2012 disponiamo di tecnologie idonee ad evitare che episodi come questi possano nuovamente verificarsi, auspichiamo che vengano al più presto attuati per il bene del calcio a garanzia di una maggior professionalità e sicurezza delle partite.

Le immagini del Clamoroso Goal non convalidato al Milan

La tecnologica idonea a prevenire questi errori esiste ed è stata proposta diversi anni fa. Consiste nel inserire all’interno dei palloni da gara un particolare microchip, distribuito in dodici punti all’interno di una camera d’aria trasparente, grazie ai quali è possibile stabilire con estrema precisione scientifica se la sfera abbia varcato completamente o in percentuale la linea di porta. I risultati della rilevazione del microchip sarebbero comunicati in tempo reale all’arbitro e agli assistenti, i quali, dotati di un sofisticato orologio potranno vedere sul quadrante dello stesso il messaggio GOAL  in caso il pallone sia entrato.   

Il pallone da gara con i microchip

Questo tipo di tecnologia non presenterebbe particolari costi aggiuntivi e siamo certi, che per il bene del calcio possa essere adottata nel più breve tempo possibile.

Vi terremo sicuramente aggiornati.

Condividilo sui Social Network…
Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0Email this to someone

Protetto da Copyscape