E-commerce, cresce il numero di italiani che acquista online

da

Condividilo sui Social Network…
Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+4Share on LinkedIn1Pin on Pinterest0Email this to someone

Negli ultimi anni in Italia è cresciuto il numero di utenti del popolo internet che utilizza il proprio computer per effettuare acquisti online. Il fenomeno dell’e-commerce nel nostro paese si è ormai sviluppato in maniera radicale, cambiando le abitudini tradizionali di acquisto. Sempre più italiani comprano i propri beni di consumo online per risparmiare e per confrontare al meglio i prezzi proposti dai venditori.

Statistiche secondo Coop

Le statistiche e-commerce secondo CoopOnline

Oggi vi proponiamo l’ultima infografica realizzata da Coop Online dal titolo “Come cambiano gli acquisti degli italiani: l’evoluzione della spesa in famiglia”, basata su dati di ricerche effettuate nel corso del 2013 sulle abitudini di spesa degli italiani che offre una panoramica su quello che è l’attuale trend di mercato: una crescita costante del web e degli acquisti online.

Da questa ricerca si evidenzia come gli italiani preferiscano comprare sul web per approfittare delle promozioni e dalle offerte che si possono trovare sui siti.  La scelta degli acquisti è inoltre spesso condizionata da suggerimenti di amici e parenti che hanno già effettuato acquisti su quel determinato sito.
Il profilo dell’e-shooper ha un’età media di 18-35 anni e con un reddito medio-alto. L’orario serale è quello preferito per effettuare acquisti e mediamente la spesa è sui 10 prodotti. Le carte di credito sono il metodo di pagamento preferito nel 46,6% dei casi, segue Paypal  con il 39,2%.
Il 73% fa acquisti online perché consigliato da amici e conoscenti;segno che il passaparola è ancora il metodo migliore per fare acquisti su internet.

RIPRODUZIONE RISERVATA ©

Coop
Infografica a cura di Cooponline.it

Condividilo sui Social Network…
Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+4Share on LinkedIn1Pin on Pinterest0Email this to someone

Protetto da Copyscape