Antivirus per computer, gratuiti e commerciali, ma servono?

da

Condividilo sui Social Network…
Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+1Share on LinkedIn1Pin on Pinterest0Email this to someone

I software antivirus sono fondamentali per proteggere i nostri computer, soprattutto se dotati di sistema operativo Windows, ma questo lo sanno anche i neofiti informatici. Tuttavia, l’industria della sicurezza informatica è piuttosto satura di software, spesso caratterizzati dalla presenza di moduli complessi e firewall anti intrusione, gratuiti oppure a pagamento. Ma ancora oggi ci si chiede se installare l’antivirus sul proprio computer sia obbligatorio o meno. Proverò a rispondere alle domande più frequenti su questo delicato argomento.

Il confronto dei principali prodotti Antivirus in commercio. Dati www.av-comparatives.org 2014

Il confronto dei principali prodotti Antivirus in commercio. Dati www.av-comparatives.org 2014

E’ obbligatorio installare l’antivirus? Non parlerei di obbligatorietà, nessuno vi costringerà mai ad installarlo, piuttosto di opportunità di difesa da virus, spyware, malware, molto diffusi in ambiente Windows, spesso motivo di blocco o rallentamento del proprio computer ed altrettanto frequentemente fonte di pericolose falle di sicurezza che possono portare nel peggiore dei casi al furto di password o credenziali di accesso. E’ quindi sconsigliato privare il proprio computer di un buon antivirus.

Meglio l’antivirus gratuito o quello a pagamento? La legenda più diffusa è quella che gli antivirus gratuiti quali Avast ed AVG, abbiano le stesse prestazioni di quelli più blasonati a pagamento e che quindi non valga la pena spendere denaro. Nulla di più falso, la protezione offerta da questi prodotti non è sempre efficace come i migliori antivirus commerciali ed i test di laboratorio affiancati dalla reale esperienza degli utilizzatori ne è la prova. I prodotti commerciali di ottima qualità, quali G Data, Kaspersky e Bitdefender, integrano al loro interno funzionalità che i prodotti gratuiti non possono garantire quali il doppio motore di scansione, il firewall, filtri anti phishing, controllo parentale, protezione anti truffa, tastiera sicura contro i keylogger e molto altro. Durante i test periodici effettuati da laboratori specializzati e associazioni dei consumatori, le suite a pagamento si posizionano sempre ai primi posti per capacità di bloccare all’origine le infezione virali e per maggior percentuale di riconoscimento di virus recenti o passati sfiorando quasi sempre il 100% di successo. Naturalmente esistono anche prodotti a pagamento scadenti, sorvoliamo sui nomi, facilmente sostituibili con equivalenti gratuiti. La morale è quindi piuttosto semplice:  se sei disposto a pagare, compra il migliore sul mercato, contrariamente, buttati sul gratuito.

Il grafico mostra la percentuale di virus non rilevati dai principali Antivirus in commercio. La linea tratteggiata mostra il valore del Windows Defender di Microsoft che si afferma al 10% di infezioni non rilevate. La percentuale bassa corrisponde a miglior risultato. Dati www.av-comparatives.org 2014

Il grafico mostra la percentuale di virus non rilevati dai principali Antivirus in commercio. La linea tratteggiata mostra il valore del Windows Defender di Microsoft che si afferma al 10% di infezioni non rilevate. La percentuale bassa corrisponde a miglior risultato. Dati www.av-comparatives.org 2014

L’antivirus rallenta il computer? Dipende dal software di sicurezza utilizzato e dalle caratteristiche tecniche del proprio client. Il mio consiglio è quello verificare attentamente che il proprio computer sia in possesso dei requisiti minimi di sistema specifici per il prodotto che si desidera installare.  Si metta comunque in preventivo una media di rallentamento, comune per tutti i prodotti, del 20/30% in fase di avvio del sistema operativo e del funzionamento globale di Windows. Nel caso di macchine troppo vecchie, suggerisco l’alternativa  Windows Defender, funzionante e già presente all’interno del sistema operativo Windows 8 purché aggiornato all’ultimo update disponibile. Per Windows 7 o Xp è invece possibile attivare il modulo gratuito Microsoft Security Essentials. Potrà essere utile in questi caso affiancare al prodotto alcuni software di sicurezza freeware quali Malware Bytes o CCleaner da utilizzare periodicamente per controllare e ripulire il sistema operativo.

Con l’antivirus installato posso stare tranquillo al 100%? Se hai optato per una suite di sicurezza completa (Antivirus + Firewall) e la definizione dei virus è aggiornata direi che la soglia di sicurezza del tuo computer è pari al 99.9%, ma non sottovalutare quel 0,1% di probabilità.

Windows Defender o Security Essentials possono sostituire l’antivirus? Direi di si, ma solo in caso di necessità, con macchine particolarmente datate e prive di caratteristiche tecniche richieste dai prodotti di ultima generazione. E’ importante però che la definizione dei virus di Defender o Security Essentials siano aggiornate attivando il Windows Update. Tuttavia, questo prodotto non è in grado di raggiungere la stessa efficacia di prevenzione e rimozione virus di prodotti più blasonati.

L'interfaccia minimalista di Windows Defender

L’interfaccia minimalista di Windows Defender

Come faccio a scegliere l’antivirus migliore? La prima cosa importante è decidere il tipo di software da installare: meglio una suite completa o un singolo software antivirus? La suite ha il vantaggio di racchiudere al suo interno sia l’antivirus (antimalware) che il firewall rendendolo forse più adeguato per l’utente meno esperto che avrà una soluzione unica per tutto e non dovrà preoccuparsi di installare o configurare altri prodotti. Nel caso del singolo antivirus invece si dovrà affiancare un firewall (attivando e configurando magari quello integrato in Windows) ed un buon antimalware se non presente. Scelta piuttosto soggettiva direi. Il mio consiglio è quello di acquistare un prodotto completo in modo da circoscrivere il modulo dedicato alla sicurezza del nostro computer all’interno di un singolo ambiente con tutti i vantaggi di gestione che ne conseguono.

RIPRODUZIONE RISERVATA ©

Condividilo sui Social Network…
Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+1Share on LinkedIn1Pin on Pinterest0Email this to someone

Protetto da Copyscape