Il grande boom delle fotocamere Mirrorless

da

Condividilo sui Social Network…
Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0Email this to someone

Gli amanti della fotografia professionale utilizzano da sempre fotocamere di tipo Reflex, particolari oggetti tecnologici in grado di scattare fotografie con una velocità rapidissima, unitamente ad una qualità fotografica eccezionale. Il grande inconveniente delle fotocamere reflex è da sempre legato alle dimensioni mastodontiche del corpo macchina e delle lenti intercambiabili che consentono di personalizzare gli ingrandimenti della macchina. Le dimensioni non propriamente ridotte, rendono l’attrezzatura che accompagna le macchine reflex difficilmente trasportabile, soprattutto in determinati luoghi e occasioni. Il fotografo ha da sempre dovuto accettare i limiti di trasportabilità, sacrificandosi, a discapito della qualità, perché l’alternativa, giacché parliamo di fotocamere digitali, è sempre stata quella di indirizzarsi verso le modeste fotocamere compatte, minuscole e maneggevoli ma piene di limiti tecnici.

Modelli di fotocamere Mirrorless

Recentemente è nata una nuova tecnologia di fotocamere digitali, denominate Mirrorless (dall’inglese senza specchio),  concepite per gli  specialisti della fotografia, amanti della tecnologia reflex e magari impigriti dalla loro dimensione che ne impedisce una trasportabilità agevole. Le fotocamere MirrorLess, denominate anche Evil, offrono immagini di grande qualità, maggiore rispetto alle compatte e paragonabili a quelle di una reflex, una messa a fuoco automatica veloce e l’intercambiabilità delle lenti. Ciò che le differenzia dalle macchine reflex è l’assenza dello specchio, con la luce che accede direttamente al sensore tramite l’obiettivo, utilizzando un particolare sistema elettronico sia per il mirino che per il display.

NOTA: Il sensore delle Reflex rimane molto più grande rispetto a quello delle Mirrorless offrendo quindi una qualità delle immagini superiore soprattutto in situazioni di scarsa luminosità.

Principio di funzionamento di fotocamere reflex e mirrorless

Le fotocamere mirrorless, introdotte recentemente anche dal colosso della fotografia Nikon con la linea Nikon 1, hanno il pratico vantaggio di poter essere trasportate ovunque sul palmo di una mano, senza l’ausilio di borsoni ingombranti e spesso scomodi.  L’altro “gigante” della fotografia, ovvero Canon, ha negato sino ad ora di avere in progetto la produzione di questo tipo di fotocamere, tuttavia dovrà necessariamente rivedere le proprie scelte, poiché in Giappone, sia Canon che Nikon hanno lasciato il 35% del mercato delle fotocamere reflex,  comunque le più vendute,  alla linea Mirrorless di Olympus, Sony e Panasonic

Fotocamere Mirrorless della serie Nikon 1

Le lenti intercambiabili concepite per una fotocamera reflex possono essere installate anche sulle fotocamere MirrorLess tramite l’apposito adattatore reperibile facilmente sul mercato (la qualità delle lenti non sarà comunque la stessa ottenuta sulla reflex). Purtroppo non possiamo dire il contrario, poiché le lenti concepite unicamente per le Mirrorless non possono in alcun modo essere installate su una fotocamera Reflex.

Il prezzo delle Mirrorless è alto, paragonabile a quello delle concorrenti Reflex, ma può starci perché parliamo di prodotti che consentono di fotografare in modo assolutamente simile ad una reflex distanziandosi consistentemente dalle compatte. In Giappone è vero boom di vendite, tanto che questi gioiellini di tecnologia hanno conquistato il 40% di tutto il mercato delle digitali. Davvero niente Male 😉

I modelli di Mirrorless che suggeriamo ai nostri lettori sono la recente Nikon 1 J1 (500€ circa), la Sony Alpha Nex 5 (700€ circa), la Panasonic Lumix DMCGX1 (800 € circa) e la Samsung Nx200 (800€ circa). 

©  Tutti i diritti sono riservati. PassioneTecnologica.it

Condividilo sui Social Network…
Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0Email this to someone

Protetto da Copyscape