Smartphone con doppia Fotocamera, il Sincronismo degli Obiettivi

da

Condividilo sui Social Network…
Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+1Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0Email this to someone

Prendiamo spunto dalla presentazione di Apple iPhone 7 Plus, il primo Smartphone con doppia fotocamera prodotto dall’azienda di Cupertino, per citare alcuni brand come Honor, Huawei, LG e HTC; vediamo come è stata adottato questa tecnologia nel tempo, sui vari dispositivi. L’unica regola per distinguersi dalla concorrenza è sempre la stessa: far lavorare le due fotocamere in maniera differente e spesso futuristica rispetto a tutti gli altri. PassioneTecnologica.it ha raccolto per voi tutti i dispositivi rilasciati sul mercato e provvisti di doppia camera.

Smartphone con doppia fotocamera

Gli Smartphone con doppia Fotocamera

Gli Smartphone con doppia fotocamera funzionano così

Partiamo dal dilemma delle multinazionali: decidere di incastonare nella scocca di uno Smartphone ben due fotocamere posteriori non è sufficiente a creare un prodotto all’avanguardia, giustificandone investimento e funzionalità. La funzionalità in simbiosi delle due camere dovrebbe avere uno scopo ed una modalità precisa che porti ad un risultato finale bene preciso. Ecco come sviluppatori ed ingegneri hanno deciso di far convivere il doppio obiettivo sugli Smartphone con doppia fotocamera usciti fino ad oggi sul mercato.

LE DOPPIE CAMERE PER IL 3D
LG e HTC misero sul mercato degli smartphone dotati di doppia camera prima di tutti gli altri, ma le camere servivano unicamente per catturare due scene indipendenti e riunirle successivamente, creando immagini tridimensionali (3D).

1HTC One M8, primo Smartphone con doppia fotocamera (esclusi i 3D)

La fotocamera posteriore Duo, montata su HTC One M8 presentava un sensore da 4,1 megapixel con tecnologia UltraPixel affiancato da uno più piccino da 2 megapixel che aveva lo scopo di catturare ulteriori dettagli, che altrimenti la camera principale non avrebbe mai raccolto. La simbiosi delle due camere era supportata da un sistema di messa a fuoco software chiamato UFocus.

Smartphone con doppia fotocamera

Htc One M8

2

Huawei Honor 6 Plus, sensori ugualmente suddivisi

Honor 6 Plus è uscito sul mercato nel 2015 presentando la doppia fotocamera posteriore. Honor 6 Plus nelle camere posteriori da 8 megapixel utilizzava una tecnica chiamata “unique bionic parallel eagle eye” che consentiva di sfruttare la doppia ottica per scattare immagini fino a 13 megapixel con un’apertura di f/0.95. In sostanza, la tecnica impiegata consisteva nella riproduzione di ciò che avviene con l’occhio umano, facendo lavorare entrambi i sensori allo stesso modo, per favorire velocità di messa a fuoco e qualità degli scatti.

Smartphone con doppia fotocamera

Huawei Honor 6 Plus

3

Huawei P9 Plus, sensore a colori e monocromatico

Nel 2016 Huawei P9 ha rivoluzionato il concetto classico di doppia fotocamera inserendo una coppia di sensori posteriori da 12 megapixel ciascuno. Le fotocamere posteriori sembrano assolutamente identiche, ma in questo caso l’apparenza inganna: la prima è difatti incaricata di catturare tutti i colori nello spettro di luce visibile mentre la seconda, dedicata esclusivamente alla cattura monocromatica. Lavorando in simbiosi, la fotocamera monocromatica consente di migliorare i risultati catturati dal sensore principale, perfezionando gli scatti.

Smartphone con doppia fotocamera

Huawei P9 Plus

4

LG G5, il primo con secondo sensore grandangolare

Il 2016 è stato anche l’anno di LG G5, ennesimo smartphone dotato di doppia fotocamera posteriore, ma diventato famoso più per la sua struttura modulare. La doppia fotocamera di LG G5 è composta da una lente normale ed una grandangolare. Con la prima fotocamera è possibile scattare normalmente, raccogliendo tutti i dettagli, mentre con la seconda, composta da una lente grandangolare a 135° è possibile espandere gli orizzonti, ampliando l’angolo di visione. La fotocamera primaria è da 16 megapixel mentre quella secondaria da 8 megapixel. Possono essere utilizzate separatamente o assieme, creando effetti originali e belli da vedere.

Smartphone con doppia fotocamera

Lg G5

5

Honor 8, due sensori da 12 megapixel sono meglio che uno

Questo Smartphone prende spunto, qua e là, da Huawei P9, tanto da integrare una doppia fotocamera posteriore molto ispirata ad esso. I due sensori sono da 12 megapixel che funzionano fondamentalmente in simbiosi, riuscendo a fornire scatti dettagliati grazie a speciali filtri RGB, pilotati dal processore dedicato integrato nello smartphone.

Huawei Honor 8

Huawei Honor 8

6

iPhone 7 Plus, grandangolo e teleobiettivo per accontentare tutti

Questa volta Apple ha osservato gli altri prima di agire, cercando di capire se e come, adottare la doppia camera anche sui propri iPhone. Dopo un anno di riflessione, la decisione è stata presa: iPhone 7 Plus è il primo Smartphone Apple a montare una doppia fotocamera posteriore. La prima fotocamera del dispositivo è di tipo grandangolare, con sensore da 12MP mentre la seconda, utilizza la stessa risoluzione della precedente ma prevede lenti con teleobiettivo, che consentono zoom ottici a lunga distanza. Grazie allo stabilizzatore ottico, al processore dedicato e alle funzioni introdotte con iOS 10, dovrebbe garantire risultati davvero eccezionali.

Smartphone con doppia fotocamera

iPhone 7 Plus

RIPRODUZIONE RISERVATA ©

Condividilo sui Social Network…
Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+1Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0Email this to someone

Protetto da Copyscape