Produzione iPhone 5 bloccata, le mosse di Foxconn

da

Condividilo sui Social Network…
Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0Email this to someone

La produzione di iPhone 5  e di tutti i device di Apple è da sempre delocalizzata nella Repubblica Popolare Cinese, presso li stabilimenti della Foxconn,  la fabbrica tanto vasta quanto discussa con 800 mila lavoratori attivi. Per la prima volta, il presidente della mega fabbrica cinese Terry Gou,  è costretto ad alzare le mani ammettendo pubblicamente che il numero delle richieste del nuovo iPhone 5 è troppo elevato e “non è possibile far fronte alle molteplici richieste di Apple“. Nel frattempo, iPhone 5 risulta introvabile e le prenotazioni crescono a dismisura.

Lavoratori dell Foxconn durante una delle tante manifestazioni di protesta

La decisione di Foxconn è quella di aprire nuovi impianti di produzione negli Stati Uniti, paralleli a quello cinese, all’interno dei quali saranno prodotti i nuovi iPhone ed il nuovo iPad. I dubbi sulla nuova linea produttiva dell’azienda taiwanese sono molteplici, a partire dalle polemiche già in essere relative ai maltrattamenti seguiti da eccesso di carico lavorativo presso lo stabilimenti della Repubblica Popolare Cinese. Dalle ultime indiscrezioni, sembra che nei nuovi impianti produttivi statunitensi si dovrebbe puntare ad una linea di assemblaggio robotizzata a discapito della numerosa forza lavoro tutta manuale adottata fino a questo momento.

Il CEO di Foxconn Terry Gou

Nell’attesa di osservare l’operato di Foxconn e la nascita dei nuovi stabilimenti negli Stati Uniti, ricordiamo che in Cina, i prodotti Apple vengono realizzati all’interno di un contesto lavorativo rigido, nel quale gli operai sono soggetti ad orari lavorativi spalmati sulle dodici ore giornaliere, sette giorni su sette e senza poter contare sulla tutela dei sindacati. Non è certo questo il punto di partenza per ampliare una linea produttiva, Apple e Foxconn dovranno certamente tenerne conto.

RIPRODUZIONE RISERVATA ©

Condividilo sui Social Network…
Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0Email this to someone

Protetto da Copyscape