Il multi-touch non è un brevetto di Apple

da

Condividilo sui Social Network…
Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0Email this to someone

La notizia è fresca di giornata, l’ufficio brevetti statunitense ha respinto la richiesta di Apple che, con un pizzico di presunzione, chiedeva la “registrazione” della parola “multi-touch”, ovvero la tecnologia che rese unici protagonisti del mercato i primi iPod Touch ed iPhone, ma che ora è diffusa anche su altre piattaforme e dispositivi.

Apple Sconfitta nei brevetti

L’ufficio Brevetti americano ha stabilito che “multi-touch” è una parola di tutti nonostante Apple ne abbia chiesto la registrazione per prima (era il 2007 ed usciva il primo iPhone). L’azienda ha già presentato appello alla sentenza che ha stabilito come il termine abbia “un significato generico, e viene usato comunemente per descrivere il funzionamento dei dispositivi con schermo tattile come smartphone, tablet e computer“. E ci mancherebbe il contrario aggiungiamo noi 🙂

La triste notizia giunge in casa Apple a pochi giorni dalla presentazione della nuova linea di prodotti (4 ottobre 2011 confermatissimo), tra i quali vedremo il nuovo iPhone (4G e 5) ed la tanto attesa Apple TV in Alta definizione.

Condividilo sui Social Network…
Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0Email this to someone

Protetto da Copyscape